top of page
  • giacom50

L'acroyoga, i carboidrati, Anna e…una tesi di laurea su sé stesso. I segreti di Robert Lewandowski

L'acroyoga, i carboidrati, Anna e…una tesi di laurea su sé stesso. I segreti di Robert Lewandowski

Tre gol nelle prime due uscite stagionali. Uno all’esordio in Bundesliga, contro il Borussia Moenchengladbach, e una doppietta contro il Dortmund in Supercoppa di Germania. Per alzare al cielo il primo trofeo dell’anno e non perdere il filo della storia, ricominciando come aveva finito. Cinico, spietato e a tratti irresistibile, Robert Lewandowski è da quasi un decennio uno degli attaccanti più forti e completi in circolazione. Ma come si resta con costanza ai vertici per tutto questo tempo?


Lewandowski e l'acroyoga


Uno dei primi segreti dell’attaccante del Bayern Monaco è la cura del proprio fisico, sempre tirato a lucido. Tra gli espedienti preferiti per rilassare corpo e mente c’è per esempio l’acroyoga, pratica che si svolge in coppia e che combina yoga e acrobatica. Oltre al miglioramento della connessione e dell’intesa tra le due persone, l’acroyoga aumenta l’elasticità dei muscoli, il controllo dell’equilibrio e la capacità di ascolto del corpo in generale. Come si vede dalle foto postate sui social, il centravanti si diverte spesso, insieme a sua moglie Anna Stachurska Lewandowska, in impegnative evoluzioni. In uno degli ultimi scatti pubblicati su Instagram per esempio, Anna bacia Robert… a testa in giù.


La moglie Anna nutrizionista

E proprio Anna è un altro dei segreti del centravanti del Bayern. Nutrizionista, personal trainer e campionessa di karate, gestisce un blog in cui parla di sport, alimentazione e psicologia ed è per il classe ’88 una risorsa fondamentale, fonte di suggerimenti sui comportamenti e sugli atteggiamenti da adottare fuori dal campo per il mantenimento di uno stile di vita sempre in linea con l’attività di un professionista di alto livello. Anche durante le vacanze. Non a caso, il polacco ha continuato ad allenarsi per farsi trovare pronto in vista della nuova stagione, tra workout casalinghi in compagnia delle sue due bambine e qualche uscita in bicicletta.


L’alimentazione di Lewandowski

E a tavola? Alimentazione da campioni, con qualche particolarità. "Non mangio carne il giorno della partita. È troppo pesante per il mio corpo, se sei affaticato anche la tua mente è più lenta". Era il giugno dello scorso anno quando le parole di Lewandowski, pronunciate nel corso di un’intervista rilasciata a France Football, aprirono la discussione. Punti di vista diversi, ma - come spiegato dagli specialisti - ragione a Robert: prima di ogni gara meglio previlegiare i carboidrati.



1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page